PAGINA d’APERTURA
      

        Pubblicazioni

1 Governo Unitario Perenne

2 La Vera Democrazia

3 Giustizia Equa

4 Religioni e Unità

5 Scuola e Riforma

6 Codice Stradale

7 Calendario Solare invariabile

8 Sanità e Etica

9 Direzione di Enti e Società

10 Riflessioni varie

11 Poesie - Strofette

12 Vero e Puro Amore

13 Proposte attuative Democrazia

14 Pubblicità propria

         Autore: Bruno Giuseppe Fioravanti        E-mail > bgfioravanti@tiscali.it
Scarica il Libretto Stampabile - Scarica La Copertina Stampabile

Si suggerisce di visionare direttamente su scarica-stampa libretto/copertina,

così vede subito com’è realmente, poi, se vuole, può copiare o no –

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

P  O  E  S  I  E

 

S T R O F E T T E

e

 

P R E G H I E R E

 

 

 

 

(semplice diversivo di un uomo in pensione)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ovale: \  ©
 


Autore

Bruno Giuseppe Fioravanti

 

 

 

 

Riflessioni  e  nota  personale 

 

-Tutti ci lamentiamo per i mali causati dall’egoismo umano, e tutti abbiamo due potentissimi mezzi per combatterli e ridurli al minimo; “il compiere i nostri doveri secondo le regole dell’onestà, del rispetto, della verità e della giustizia, e il contrastare i malfattori come meglio possiamo”, ma quasi tutti pretendiamo che siano gli altri a farlo mentre noi facciamo sempre ciò che più ci conviene o ci soddisfa – e allora !? -

 

-Come alla fine di ogni viaggio si lascia tutto e ci restano solo i ricordi piacevoli e/o spiacevoli la cui memoria ci darà gioia o dispiacere, così al termine della vita lasceremo tutto e porteremo con noi solo i ricordi di ciò che abbiamo fatto o non fatto di positivo e negativo in parole, opere e omissioni, e saremo giudicati secondo le nostre inclinazioni, doti e insegnamenti ricevuti, quindi ci sarà attribuito un premio, una punizione o una condanna a secondo i meriti e demeriti accumulati. Considerando, pertanto, che in quel luogo non vi possono essere assolutamente i nostri trucchi (prescrizioni, sanatorie, condoni e similari) ci conviene sicuramente agire con rispetto e amore, e come prescritto da religione, leggi e buone usanze.

 

Che ci attende, poi, un’altra vita dopo la morte si deduce anche dal semplice ragionamento logico, in quanto, se così non fosse, la vita dell’uomo non avrebbe senso e se essa non avesse dovuto avere alcun senso ci sarebbero state attribuite solo doti simili a quelle degli animali, né avremmo avuto alcun profeta e fatto o evento misterioso.

 

Qualche volta ricordati di queste cose, specie quando ti senti abbattuto e sfiduciato o troppo sicuro di te.

 

 

 

 

(L’autore, prima di andare in pensione, ha lavorato per 47 anni - 41 riconosciuti e pagati 40 -  47 anni con lavori alterni, di cui 35 nello Stato in luoghi e ambienti diversi, ma ovunque facendo costantemente in pieno il proprio dovere e sempre nell’interesse dell’utente e del datore di lavoro, pensando che da questi era pagato per quello, onorandosi di ciò e biasimando apertamente il comportamento opposto - Inoltre ha sempre cercato e cerca di rendersi utile anche agli altri come crede e può).

 

 


 

 

Pubblicazioni  dello  stesso  autore

 

Titolo e nòcciolo del contenuto

 

1)      Governo Neutro Perenne Sempre Nuovo > Vera Democrazia - (può nascere solo da: -Sezioni comunali sempre attive -Elezioni circoscritte a Sezioni e Consigli -Liste con tutti gli aventi diritto -Elezioni a eliminatoria in tre turni - Voto Pro e/o Contro -Rinnovo annuale di un terzo di Deputati -Fuori dai Partiti e da ideologie);

2)      Scopriamo-Impariamo La Vera Democrazia - (formula di vera democrazia neutrale ed equa);

3)      Giustizia -Legge -Magistrati - (ipotesi innovative: attivazione d’ufficio, gratuità, rapidità, corresponsabilità);

4)      Religioni Unità e Governo Civile - (insegnamento pratico dell’amministrazione della cosa pubblica e dell’educazione morale e civile);

5)      Scuola e Riforma - Attestati Integrali - (titoli di studio completi di tutte le materie con voti specifici e cumulativi differenziati -mai più esami -mai più concorsi);

6)      Il Maxi Errore nel Codice Stradale - (l’attuale codice è costituito con le due norme fondamentali in contrasto tra loro e ciò determina intasamenti e favorisce incidenti - molti segnali sono incoerenti);

7)      Calendario Solare Invariabile - (i giorni dell’anno, del mese e della settimana coincidono sempre, perciò calendari e agende potranno essere perenni);

8)      Sanità e Etica - (diritti del paziente e affini);

9)      Sistema Operativo per Enti e Società - (il solo sistema direzionale gestionale che può garantire dignità, giustizia e serenità negli ambienti di lavoro e sociali);

10)   Riflessioni varie - (brevi riflessioni di un anziano in pensione);

11)   Poesie, Strofette e Preghiere;

12)   Il Vero e Puro Amore - (breve storiella sceneggiata).

 

Puoi trovare il tutto nel sito web www.uomonuovo.eu

 

^   ^   ^   ^   ^   ^   ^   ^   ^   ^   ^   ^


 


 

 

 

 

 


M a s s i m a

 

   La serenità e la gioia possiamo trovarle solo dentro noi stessi, ma dobbiamo cercarle nella semplicità e nell’amore verso tutti e tutto e nella giustizia, e pur tendendo a migliorarci e al raggiungimento delle nostre aspirazioni, dobbiamo saperci contentare di tutto: di come siamo, di quel che abbiamo e di quel che facciamo, altrimenti saremo sempre inquieti e insoddisfatti.

 

 

 

 

 

 

 

R i f l e s s i o n e

 

-Tutti ci lamentiamo per i mali causati dall’egoismo umano, e tutti abbiamo due potentissimi mezzi per combatterli e ridurli al minimo; “il compiere i nostri doveri secondo le regole dell’onestà, del rispetto, della verità e della giustizia, e il contrastare i malfattori come meglio possiamo”, ma quasi tutti pretendiamo che siano gli altri a farlo mentre noi facciamo sempre ciò che più ci conviene o ci soddisfa – e allora !? -

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica il Libretto Stampabile - Scarica La Copertina Stampabile

Si suggerisce di visionare direttamente su scarica-stampa libretto/copertina,

così vede subito com’è realmente, poi, se vuole, può copiare o no –

 

P O E S I E

 

S T R O F E T T E

 

 

P R E G H I E R E

 

 

 

 

 

(piccolo diversivo di un anziano in pensione)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ovale: diritti: rispetto 
giustizia solidarietà
uomonuovo

doveri: onestà 
impegno coerenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Autore

Bruno Giuseppe Fioravanti

 

D e d i c a

 

Al Signore del tempo, della vita e Re dell’universo a cui tutto dobbiamo e a tutti coloro che con impegno e sacrifici si sono adoprati e si adoprano ovunque e comunque per il vero bene umano.

 

 

 

 

 

P r e m e s s a

 

L’autore ha cercato di scrivere queste poesie o strofette per diversivo e per esprimere alcuni sentimenti; per qualcuna ha impiegato un certo tempo e per altre meno, ma, al di là di tutto, può assicurare che la cosa dà molta soddisfazione (provate anche voi e vedrete).

L’autore pur non rispettando rima e metrica, spesso è riuscito a comporre dei versi con ritmi tali che, se ben intuiti, danno certamente maggior senso e piacere alla lettura.

 

Ci si augura che leggere queste poche strofette evochi in voi riflessioni e buon umore, non si dia, però, tanto peso a quelle futili o sconfortanti.

 

Pace  e  bene –

 

 

 

(Semina e opera sempre il bene, con amore e giustizia, e, pur senza vederne i frutti, sarai contento d’averlo fatto).

 


 

Auto-presentazione dell’autore

(primi versi - tratti dalla propria storiella

sceneggiata “Il vero e puro Amore”)

 

Apolide son'io e vò dicendo

di dignità giustizia e amor

che de la vita son le cose

per cui viverla sol ne val la pena.

 

12.02.77

 

 

 

 

 

 

 

 

Monito all’Uomo

(contro sfruttamento e inquinamento atmoterraqueo)

 

Uomo re della terra creato fosti

ma per brama di possedere

tutto distruggi per poco piacere

 

e quando stanco dovrai giacere

tardi sarà per provvedere

 

dunque rifletti sorgi e lavora

ama rispetta e gioia sarà

ama rispetta e gioia sarà.

 

15.04.80

 


 

No allo Sport agonistico

(sport agonistico = palestra d’egoismo e sopraffazione)

 

Per l'esercizio fisico son'io

e non per l'agonismo

che più ch'a tenersi in forma

a scopi lucrosi serve

alimentando sempre

astio e antagonismo

contrasti ed egoismo.

25.05.86

 

 

 

 

 

 

 

 

No al campanilismo

(contro clan e campanilismo negativo)

 

 

Apolide son'io e non campanilista

cameratismo sì ma non per nuocere

d’amore e dignità io vo dicendo

 

a schietti impegnati e generosi

onori senza limiti e bandiere

onori senza limiti e bandiere.

 

11.03.86

 


 

Alla donna Madre

(festa della mamma)

 

Donna

prodiga con te madre natura fu

affidotti l’opera di maternità

ch’ansietà dolori e gioie

perennemente dà.

 

12.02.87

 

 

 

 

 

 

 

 

Monito alla Donna

(per il femminismo temerario)

 

Donna dolce e bella creata fosti

per accoglier vita e amore

ma per brama d'esser lui

diventasti triste e rude

non t'accorgi che lo meglio

regalotti l'inventore

 

orsù dunque rifletti

s'amor serenità seminerai

pacé-e felicità raccoglierai

s’urti e contrasti spanderai

scontri e fastidi troverai

stenti e dolori mieterai.

 

25.02.87

 


 

Al papà defunto

 

Padre

tu che da lassù sempre mi vedi

perdona le mie colpe tutte

e guida li miei passi sempre

e nel momento del sudore freddo

accanto viemmi presto

e per la mano prendimi benigno

comé facevi qui quand’ero ninno

e per l’eterno guidami sicuro

comé facevi qui quand’ero puro

e per l’eterno infondimi coraggio

comé facevi qui quand’ero paggio

ciao … ciao papà …

quand’è l’ora vieni presto

vieni presto ti prego papà  -  Amen

 

20.11.87

 

 

 

 

 

Alla specie Umana

 

Uomo con difetti ed egoismo

tu sei stato impastato

 

e ti si chiede amor

che tutto non fu dato

 

e ti si chiede amor

che tutto va donato.

 

25.05 88


 

A mia Madre   (I^)

(sofferente ad un’anca)

 

Madre

soffrir ti vidi spesso con angoscia

gravata dal lavoro e dal dolore

vorrei vederti il dì ch'il creatore

rifonder-ti farà con tanta gioia

rifonder-ti farà con tant’onore.

 

10.05.87

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Essere Uomo

(considerazioni)

 

Uomo parca con te

madre natura fu

da brame e da paure

tu sempre tormentato

 

dalle agghiaccianti belve

all'incurvante aratro

a seducente scienza

che la tua sacra prole

forse innalzerà

 

che la tua sacra prole

forse spegnerà.

 

12.02.89

 


 

Ai ragazzi avventati

(contro disvalori e sfrenati piaceri)

 

Ragazzo baldo dalle grandi speranze

troppo tu pretendi dalla vita

benessere piaceri e libertà

 

ma per ingordigia di possesso

morsi i freni tutti di ponderata attesa

nell'idolatra corsa del primeggio

tutto travolgi tutto massacri

 

e cercherai poi tra le rovine

ciò che distrutto avrai

e che mai più recuperar potrai

 

se viver pertanto vuoi felice

rinunce dovrai fare e sacrifici

rinunce dovrai fare e sacrifici.

 

10.03.91

 

 

 

 

 

 

A  Paola

(a un’escursionista serena)

 

Paola Paola

il tuo temperamento

dolc'è come il tuo nome

 

al solo pensarti io mi rassereno

sei venuta con me dal redentore

e sei rimasta a campo imperatore.

 

10.03.88

 


 

Alle ragazze frivole

(contro disvalori e sfrenati piaceri)

 

Dolce fanciulla dalle vermiglie labbra

dagli occhi più brillanti delle stelle

più bella d'uno stupendo fiore

dall'uomo più bramata d'ogni cosa

 

spesso tu sfumi in un miraggio

mentre a volte finisci nela melma

dela vita sei la sorte e non t'avvedi

 

ordunque di te coscienza prendi

stolte cose non fare

che più potrai disfare

 

a giusto tempo e uomo

sinceramente ama onestamente

e serena vivrai gioiosamente

e gioiosa vivrai serenamente.

 

30.04.91

 

 

 

 

Il mio grido d’amore

 

Donne donne !

da sempre son lo vostro schiavo

da sempre siete il mio miraggio

da sempre mi polarizzate

 

con le di voi più pure e più leggiadre

fondermi vorrei com'acqua al mare

non me ne voglian uomini e scritture
                                                ma certo

da costola di donna fui creato.

 

10.06.90

 


 

Agli  Sposi  I^

 

Baldi sposi

da oggi siete in tre e non più due

il vostro amore e voi

esso grande e piccolo ma fragile

del vostro affetto vive e voi di lui

 

se non curato giorno dopo giorno

continuamente rischia di morire

il suo peggior nemico è il tradimento

che in agguato resta sempre attento.

 

25.05.91

 

 

 

 

 

 

Grido d’amore di donna

(vera femmina)

 

Uomini maschi udite udite!

da sempre son la vostra schiava

da sempre siete il mio miraggio

da sempre mi polarizzate

 

con li di voi più forti e più potenti

fondermi vorrei com'acqua al mare

non me ne voglian frigide e scredenti
                                                 ma certo

da costola di maschio fui creata.

 

01.02.04

 


 

Agli  Sposi  II^

 

Baldi sposi

la vita trascorsa maestra v'è stata

incontrarvi v'à fatto per esser felici

esser felici per tutta la vita

se sempre fedeli restare saprete

 

burrasche e tempeste incontrare potreste

ma sempre seguite da dolce bonaccia

per questo restate sereni e tranquilli

aggrappati ai valori che mai periranno

sicuri d'andare verso un traguardo

di gioia e di pace che mai finirà.

 

27.04.95  h 4

 

 

 

 

 

 

 

 

Brindisi per il 90° di Mamma

 

Novant'anni son suonati

e con gioia festeggiati

perché anche ben portati

a cento ci-arriviamo?

 

cominciad esser tanti

ma sei com’a trent’anni

perciò oltre cent'anni

portati bene avanti

t’auguriamo tutti quanti.

 

12.04.97

 


 

Il  Tronfio

(di 2 fratelli scrive il minore oppresso)

 

Venni al mondo non desiderato

considerato intruso e non fratello

combattermi come antagonista

ha sempre ritenuto da quel dì

 

mitezza lui certo disconosce

disfida sempre cerca in ogni dove

ossessionato certo da complessi

mostrare sempre cerca d’esser più

 

sarà paura e non sopraffazione

ch’in ogni uomo lo nemico vede

trovare amici senza core crede

pugnar dannato senza sosta deve

 

opprimente stare a lui vicino

sempre cerca la contraddizione

sol colla morte non avrà la voce

solo la morte gli porterà pace.

 

12.11.96

 


 

L'addio al Lavoro

(per la mia andata in pensione)

 

Il traguardo è arrivato

il lavoro è terminato

chi l'avrebbe immaginato

così tanto travagliato

 

ciò ch’ài fatto non volevi

ma le varie circostanze

e l’altrui tornaconto

questo è quanto t'àn serbato

 

non volevi non importa

l'importante è ch'abbia dato

quel che giusto t’è sembrato

più di quanto ti fu dato

molto più del contemplato

 

di spogliarti han cercato

della tua dignità

piegato non ti sei

spezzato tanto meno

ma segnato tutto sei

 

per te onore e non vergogna

ma medaglie involontarie

attribuite dall'avverso

bramoso di ridurti

meschin come sé stesso

 

questo è quanto hai ricevuto

per l'impegno ch’ài profuso

per la tua integrità

per la grande tua onestà

 

tutto quanto t'è servito

a lasciare non dolente

e andare a riposare

in tutta dignità

nella grande libertà.

 

30.09.97


 

Anniversario del Matrimonio

 

10/20  anni son passati

da quel giorno inebriante

dolci e amari sono stati

ma sempre appassionati

tanto amore e forse liti

ma restati siete uniti

e per questo festeggiati

 

tanti altri ne auguriamo

molto dolci e poco amari

ed andare sempre insieme

fino all'ultimo traguardo

che per premio elargisce

pace amore e gioia eterna

nell'immensa unità.

 

1993

 

 


 

           Anniversario nozze d’Argento   (25)

 

Venticinque son passati

da quel giorno esaltante

per il sogno realizzato

da quel giorno trepidante

per le cose da scoprire

per la vita da inventare

per la vita da sfangare

 

venticinque sono andati

quanta fatica stare insieme

quanti affanni superati

l’oro dei figli dati da Dio

quante gioie quanti dolori

tutto quanto già passato

solo in core si sa come

 

tanti altri ne auguriamo

tutti prosperi e sereni

ed andare sempre insieme

fino all’ultimo traguardo

che per premio elargisce

pace amore e gioia eterna

nell'immensa unità.

 

1998

 


 

           Anniversario nozze d’Oro   (50)

 

Cinquant’anni son passati

da quel giorno esaltante

per il sogno realizzato

da quel giorno trepidante

per le cose da scoprire

per la vita da inventare

per la vita da sfangare

 

cinquant’anni sono tanti

quanti affanni superati

quanti ricordi dentro il core

l’oro dei figli dati da Dio

quante gioie quanti dolori

tutto quanto già passato

solo in core si sa come

 

nozze d’oro bel traguardo

quanti anni già passati

quanto amore quanto amaro

quanta fatica stare insieme

meglio discordi che soggiogati

meglio insieme che separati

e per questo festeggiati

 

da quel giorno trepidante

siete tanto maturati

m’ancor vegeti e pimpanti

pertanto v’auguriamo

festeggiare fra dieci anni

sempre giovani e brillanti

diamante nozze ancora qua.

 

10.05.1999

 


 

Anniversario nozze di Diamante   (60)

 

Sessant’anni son passati

da quel giorno esaltante

per il sogno realizzato

da quel giorno trepidante

per le cose da scoprire

per la vita da inventare

per la vita da sfangare

 

sessant’anni sono tanti

quanti affanni superati

quanti ricordi dentro il core

l’oro dei figli dati da Dio

quante gioie quanti dolori

tutto quanto già passato

solo in core si sa come

 

diamante nozze gran traguardo

quanto tempo già passato

quanto amore quanto amaro

quanta fatica stare insieme

meglio discordi che soggiogati

meglio insieme che separati

e per questo festeggiati

 

da quel giorno trepidante

siete molto maturati

m’ancor vegeti e brillanti

pertanto v’auguriamo

festeggiare fra dieci anni

sempre lucidi e raggianti

nozze platino ancor qua.

 

1999

 


 

Anniversario nozze di Platino   (70)

 

Settant’anni son passati

da quel giorno esaltante

per il sogno realizzato

da quel giorno trepidante

per le cose da scoprire

per la vita da inventare

per la vita da sfangare

 

settant’anni sono tanti

quanti affanni superati

quanti ricordi dentro il core

l’oro dei figli dati da Dio

quante gioie quanti dolori

tutto quanto già passato

solo in core si sa come

 

nozze platino imman traguardo

quanto tempo già passato

quanto amore quanto amaro

quanta fatica stare insieme

meglio discordi che soggiogati

meglio insieme che separati

e per questo festeggiati

 

da quel giorno trepidante

un po’ siete invecchiati

m’ancor vegeti e briosi

pertanto v’auguriamo

festeggiare fra dieci anni

sempre lucidi e gioiosi

nozze ottanta ancora qua.

 

1999

 


 

I Secoli e l’Uomo

(fine 2° millennio - contro inquinamento

ambientale e manipolazione genetica)

 

Quanti secoli sono passati

da che l’uomo è sulla terra

Dio soltanto lo saprà

 

nel passato vita dura

fiere fulmini e tempeste

in ogni dove la paura

 

e da quanto lo sviluppo

distrugge la natura

più di prima la paura

 

e da quanto la cultura

manovra scienza pura

ancor più forte la paura

 

voi secoli osservate

dall’alto ci guardate

e un poco ci snobbate

 

l’uomo pensa cerca e brama

sempre oltre vuole andar

i suoi sensi appagar

il suo ego soddisfar

 

voi guardate sorridenti

sempre attorno girerà

e starà sempre a cercar

senza pace mai trovar

 

voi guardate impotenti

sempre più ei correrà

a cercar sempre starà

finché tutto finirà (sfascerà).

 

21.12.99


 

All’Innamorata

(alla fanciulla ideale)

 

Bella più d’un fiore

tu m’ài preso il core

 

aria esser vorrei

per te avviluppare

esser vorrei farfalla

per su te posare

 

gocce vorrei fossimo

per insieme unirci

e nel fiume andare

della vita al mare.

 

15.02.02

 

 

 

 

 

 

Incompleta di fine Millennio

(riferita a Gesù)

 

……………..……………

……………..……………

……………..……………

 

noi sappiamo però che lui

due decine di secoli fa

di sicuro è stato qua

 

insegnarci voleva l’amore

con la fraternità

insegnarci pace e gioia

con rispetto e libertà.

 

15.12.99


 

          A mia Madre   (II^)

(festa della mamma del 2000)

 

Mamma

quel che sento per te

descriver non so

la cosa più cara

seitu per me

 

sei tu la mia vita

sei tu la mia forza

io son parte di te

tu sei parte di me

 

vita e gioia tu sei

luc’e sole per me

amor sacro e vero

seitu per me

 

vivi a lungo per me

ho bisogno di te

perché parte di me

vive dentro di te

 

mamma

mamma cara

il mio amore più bello

il mio amore più puro

seitu per me.

 

10.03.2000

 


 

Il Sacerdote Parroco

(richiesta da don Cosè)

 

Missione complessa da espletare

molto spinosa da praticare

difficoltoso fare proseliti

facile invece perder fedeli

 

quale indirizzo dunque seguire

quello sempre del Gesù

che con certa sicurtà

l’amore vero insegnò

in pace per viver qua

e felici nell’aldilà

 

umili e miti egli esaltò

reietti e miseri non disdegnò

contro ingiustizie e contro oppressori

donando sua vita sempre parlò

 

11.09.01

 

 

 

 

 

Evoluzione Giustizia

 

In principio la forza era giustizia

poi sveltezza e astuzia fu giustizia

in fin legge fu fatta per giustizia

 

ma per gl’interessi dei più forti

leggi si fan poi contro giustizia

sussidi amnistie condoni e grazie

 

in barba però sempre al popolino

in barba però sempre all’onestà.

 

12.02.04


 

Pace o Guerra

(marce della pace)

 

Dicono tutti non voler la guerra

ma sempre lo più forte

lo più debole calpesta

e quando stufo questo si ribella

dice l’uno suo diritto fargli guerra

 

ciò che pei greci fu democrazia

per prepotenti sono fesserie

quel che Cristo insegnò lungo la via

per egoisti son corbellerie.

 

28.01.02

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I  Politici

( marce della pace)

 

Sinistra Centro e Destra

uguali  tutti  sono

alla poltrona interessati solo

all’opposto sta soltanto il Cristo

che in accordo hanno crocefisso.

 

03.02.02

 


 

Vorrei le Ali

(spirito dell’autore)

 

Falco nel ciel librato

che tanto m’ài incantato

rondinoni garruli

veloci più del vento

e tu gabbiano lento

che pace infondi dentro

 

vorrei come voi ali

per alto volare

e nei liberi spazi

gioioso volteggiare

e negli aperti cieli

sereno trasvolare

e per lontani lidi

veloce trasmigrare.

 

10.03.02

 

 

 

 

 

 

L’Amicizia !?

(richiesta da un’escursionista)

 

Sempre si va in cerca d’amicizia

ma l’interesse incontri e ipocrisia

talvolta del’inganno in compagnia

o maldicenza incontri e ironia

magari delo scherno in compagnia

e la tanto vagheggiata amicizia

sempre sembra trovarsi in altra via.

 

31.10.02

 


 

 

 

A  Claudia  Fioravanti

per la sua

T e s i   d i   L a u r e a

“Scienze Politiche”

 

Orgogliosi di te siamo

pel raggiunto dottorato

soddisfatti molto siamo

per l’onore procurato

 

e mentre t’auguriamo

successo ancora tanto

in lire ancor pensando

in euro ti premiamo.

 

(€ 2.582,28 = 5.000.000 £)

 

Roma, 19.03.2002

 

(I genitori)

 


 

L’Opera e l’Amore di Dio

 

In principio lo nostro Padre Dio

fece ordine nell’infinito caos

raggrumò le stelle e li pianeti

generò così l’immensi spazi

 

la chiara luce separò dal buio

dall’acque tirò fuori terre e monti

creò animali e piante d’ogni specie

e ne colmò di vita li pianeti

 

e dopo tutto quanto aver forgiato

pensò lo re del tutto di creare

vederlo gioire tutto il giorno

ed esserne così felice anch’ei

 

pensò di tutti farlo lo migliore

pensò di farlo molto a se vicino

qualcuno ch’a lui più somigliasse

cui affidare tutto l’operato

 

fece l’uomo e gli alitò sul viso

donandogli così la sua scintilla

e tutto quanto avea già creato

col sol divieto di toccar lo centro

 

ma l’uomo da tanto inorgoglito

volle pure toccare lo proibito

e da gioioso diventò penoso

tirando su di sé morte e dolori

 

impietosito Dio per li suoi guai

e desioso riveder lo suo sorriso

per riaprirgli la sbarrata via

donògli pure lo figlio diletto

 

lo quale insegnò l’amore vero

ma l’uomo conoscerlo non volle

e come malfattore il crucifisse

poi morto nel sepolcro lo serrò

 

%


 

m’alfin che l’uom credesse

l’onnipotente Padre

da morte lo figlio risvegliò

e questi apertamente

al cielo s’involò.

 

(Il nostro Dio, per conforto e speranza, ci ha mostrato

l’amore vero e che la vita continua oltre la morte).

 

05.05.02

 

 

 

 

 

 

Religioni e Pace

 

Scienza parola e libertà

libri filosofi e concetti

a rogo da tutte vengon’arsi

 

pretendono ragion d’avere tutte

pace ed unità parole al vento

nessun vero concilio aperto mai

 

rispetto sconosciuto par da tutte

diverse verità protende ognuna

ed inculcarle vuole dentro tutte

 

religioni divise pure dentro

e pace nasce e vive

nell’unità rispetto e amore.

 

19.12.2010

 

 


 

Ai Martiri per la Giustizia

(piccolo imperituro omaggio)

 

Voi tra noi siete passati

cavalieri bianchi alati

col far vostro nobiltato

voce e vita avete dato

 

voi per tutti prodigati

tanto più avreste dato

s’arroganti e prepotenti

non v’avessero falciato

 

veri eroi vi veneriamo

eternamente ringraziamo

lodi ogn’or vi tributiamo

e premio primo dedichiamo.

 

(Dona loro Signore gioia e pace eterna).

 

Roma, 25.01.03

 

 


 

Festa dei Settantenni

 

Settant’anni bel traguardo

fortunati gli arrivati

nella grande libertà

 

i pensier buttati via

schiusa più la fantasia

alla pace e all’allegria

 

se gli anni ben portati

e di nipoti in compagnia

tanta gioia ed allegria

 

s’ancor vegeti e pimpanti

e di donna in compagnia

ancor più gioia ed allegria

 

l’autunno è già inoltrato

già cade qualche foglia

ma sognare ancor c’è voglia

 

l’inverno sta arrivando

le cime già imbiancate

ma d’amore sempre voglia

 

non lontano già il traguardo

ma star possiamo cheti

perché niuno scapperà.

 

04.08.06

 


 

Tardivo primo amore 

(sogno, infatuazione o realtà di un 71enne?)

 

Sul mio cuore sei apparsa

qual sognato primo amore

oramai non più sperato

sul mio cuore sei apparsa

 

primo amor che cuore apre

primo amor che cuore dona

nel’autunno sei apparso

ma sempre ben gradito

 

come sol di primavera

dal’inverno tanto atteso

tutto quanto hai risvegliato

tutto quanto hai rinverdito

 

però dire non oso

ciò che cuor comanda

e vivo le mie pene

velate da speranza.

 

12.08.04

 


 

L’amore duraturo

(per le giovanissime)

 

Io t’ò guardato e tu m’ài vista

dolce incanto è stato a prima vista

 

tu sai che t’amo ed io so che m’ami

com’è bello tacitamente amarsi

 

lo star vicino a te senza toccarci

è più bello che in braccio a papà mio

 

spero l’incanto tu non rompa mai

e amore si consolidi nel tempo

                 maturando così per molto tempo (fino alle nozze)

poi certo durerà fino all’eterno.

 

08.10.04

 

 

 

 

L’amore fatuo (bruciato)

(per le giovanissime)

 

Io t’ò guardato e tu m’ài vista

magnetismo è stato a prima vista

 

tu m’ài detto t’amo ed io anch’io

che bello celermente amarsi

 

lo stare con te e amoreggiare

dà l’ebbrezza più bella che ci sia

 

però l’ebbrezza subito svanisce

e ti ritrovi solo con le angosce

 

poi si cambia per trovare pace

e da padella caschi sulla brace.

 

12.10.04

 


 

      All’amata che s’asconde 12.02.05

 

Da molto tempo non ti vedo ormai

per impegni spero e non per guai

 

però il brusco frapposto malinteso

sorgere mi lascia qualche dubbio

 

non so se contro me tu ciài qualcosa

oppur se verso me ti senti in colpa

 

-se contro me – amar non fu mai colpa

-se verso me – fraintendere neanche

 

però se mal tu stessi a causa mia

ad ovviar son pronto come posso

 

a farti sono pronto le mie scuse

a scusarti pienamente anche

 

il malinteso pur di superare

al fin di ritornar tu come prima.

 

 

 

            La dolce metà      05.03.05

 

La metà nostra sempre noi cerchiamo

ma come ricercarla non sappiamo

difficile veder la metà giusta

essa è troppo simile a noi stessi

ciò che ci manca invece sempre attrae

ma esso è la metà di qualcun'altro

 

le appariscenti cose noi notiamo

la bellezza molto ammaliatrice

l’interesse è sempre tentatore

il sesso è na chimera ingannatrice

le cose che abbiamo e non notiamo

son esse la metà di cui manchiamo.

 


                    Vero amore presunto      12.08.05

(salvezza meritata?)

 

Vero amore tanto atteso

nell’autunno sei apparso

come sogno infatuato

entusiasmi hai ridestato

 

il mio cuore inappagato

finalmente t’à incontrato

ma deluso n’è restato

perché ancora falsità

 

ora in pace andare posso

nel dove non si torna

e sicuro sono certo

il mio Dio m’appagherà.

 

 

 

        Alla Mamma defunta       07.05.06

 

Madre or che da lassù

chiaro vedi tutto

ti prego le mie colpe

perdonarle tutte

 

e nell’ultima mia ora

ti prego vieni presto

e come sempre lindo

mi tenevi tutto

credo vorrai nettarmi ancora

 

strigliami sbiancami l’animo

dentro e fuori tutto

poi come al battesimo

per la mano prendimi

e portami al Signore

 

  mamma grazie ancora -

Amen


 

Anteprima immagine

 

 

 

 

 

a  ADRIANO  PINTORE

(1° nipotino, arrivato con 3 settimane d’anticipo)

 

Nipotino tanto atteso

oramai non più sperato

benvenuto tu tra noi

 

con anticipo sei giunto

perché forse lo sapevi

che da tanto eri atteso

 

tanta gioia ciài portato

e orgogliosi di te siamo

perché bello tutto sei

 

con amore t’accogliamo

di cuore t’auguriamo

tutto il bene che possiamo

e questo don ti devolviamo.

 

(€ 650,00)

 

Roma, 16.08.2007

 

 (I nonni materni)

 


 

Festa dei diciott’anni

(da una verde bomboniera trovata)

 

Primavera è terminata

l’età verde se n’è andata

 

ora inizia l’avventura

de-la vita già matura

 

l’età verde e limitata

con piacer s’è congedata

 

or comincia piena vita

la stagione più agognata

 

euforia e frenesia

misurate sempre sia

 

droghe e-alcol così via

fuori sempre tielle via

 

gioco e sesso lo si sa

cascan tanti pure qua

 

non temere tuttavia

con rispetto e sobrietà

più per te piacer sarà.

 

28.01.09

 


 

Festa di Diploma/Laurea

 

Diploma gran traguardo

son gli studi terminati

e da ansia liberati

 

libri posti son da parte

or comincia piena vita

vita nuova e realtà

 

bella vita è terminata

non vorremo congedata

co-gli amori e libertà

 

ora inizia l’avventura

or comincia vita vera

de-le prove la più dura

 

la tensione è tramutata

il diploma non dà pane

lavorare or si dovrà

 

figlie belle no problemi

papà figli meno ancora

chi nessun s’arrangerà

 

tu nessuno non scorarti

con impegno e serietà

bella più per te sarà.

 

31.01.09

 


 

A Venturino Fioravanti

(maestro e sindaco esemplare per ben 23 anni)

 

Tu tra noi sei vissuto

ma da noi ti sei distinto

per la tua integrità

per la grande tua bontà

 

tu per tutti prodigato

come Primo cittadino

per tant’anni ciài servito

con perizia ed umiltà

 

tanto grati noi ti siamo

per l’esempio che ciài dato

e orgogliosi di te siamo

per la grande tua onestà

 

tant’ossequio ti portiamo

ed insieme pur preghiamo

ch’il grande padre Abramo

nel suo sen t’accolga già.

 

05.09.2009

 


 

Fine Lavoro > Pensione

 

All’agognata sponda

del mar di libertà

arrivato finalmente

 

dal padrone senza vita

che usa la tua vita

affrancato finalmente

 

dall’ansia del lavoro

che rompe la tua pace

liberato finalmente

 

ora inizia nuova vita

la stagione la più bella

l’autunno della vita

 

il tempo tutto tuo

è tempo dare frutti

com’anche ricrear

 

tanta gioia e lunga vita

con i tuoi e senza mali

possa il tempo te serbar.

 

12.09.2010

 


 

Carceri e Reclusi

(considerazioni)

 

Il “carcere”

solo il nome

già fa paura

 

il recluso

sarà colpevole

o innocente

 

il senza macchia

l’uomo d’amore

fu condannato

 

il pien di colpe

barabba invece

fu liberato

 

il carcere

pien di piccoli

chissà perché!

 

10.12.2010

 

 

 

 


 

 

Il Palla-volo

 

Il gioco sportivo

migliore che c’è

 

totemembra rafforza

lo spirto rallegra

 

compagni concordi

rispetto ad avversi

 

tifosi festanti

in pien’armonia

 

primo son sei

secondo anche sei

 

contrasti nessuno

nessuna tensione

 

vinti e vincenti

in unica festa

 

grati siam tutti

a chi l’inventò.

 

14.10.2011

 


 

L’Enigmistica

 

Diversivo mentale

migliore che c’è

 

intelletto rafforza

lo spirto ritempra

 

ravviva la mente

il corpo distende

 

da crucci distrae

ridona il sereno

 

silenti ravviva

contatti concilia

 

contrasti sopisce

rigenera pace

 

fa l’ora del tempo

trascorrer serena

 

lode sia sempre

a chi l’ideò.

 

10.12.2011

 


 

“La Fede”

 

Quale alito santo

allo spirto dà vita

 

genera l’animo

sacro e sapiente

 

lo spirto asserena

sì pace la vita

 

viver fa santa

condotta di vita

 

rafforza lo spirto

sì corpo il vigore

 

superar fa sereni

tempeste di vita

 

non teme la fine

ha scienza di vita

 

dopo il traguardo

gioia infinita.

 

22.12.2011

 


 

P  R  E  G  H  I  E  R  E 

p e r s o n a l i

 

 

Alla Mamma Celeste

 

Maria

 

madre di Gesù e madre mia

tu che proteggesti il divin re

abbi pietà di me

proteggi pure me

dal male e dal peccato

lontano sempre tiemmi

 

e nel momento del sudore freddo

accanto viemmi presto

e per la mano prendimi benigna

come fa la mamma col bambino

ed all'eterno tu per me intercedi

comé farebbe madre per il figlio

 

ti prego Madre ascolta - Amen

 

25.03.98

 

 

 

Allo Spirito Santo

 

Spirito Santo Dio

tu che sei pura luce

che tutto rendi chiaro

abbi pietà di me

illumina me sempre

perché veda la strada

che porta su da te

Amen

 

12.04 99

 


 

Al Padre Celeste

 

Padre santo re dell’universo

signore del tempo e della vita

tu che tutto vedi e tutto puoi

abbi pietà di me guarda pure me

 

e nel momento del giudizio estremo

le mie colpe tu non calcolare

ti prego tutte falle dileguare

 

ed il tuo volto mostrami benigno

come il nonno fa col nipotino

ed il tuo volto mostrami benigno

come madre fa col suo piccino

 

perdono Padre ti prego - Amen

 

12.02.99

 

 

 

 

 

 

 

Al Bambinello Gesù

 

Dolce Gesù venuto quaggiù

ti prego rischiara le nostre coscienze

e facci vedere giusta la via

che amando i fratelli dritto ci porta

all'amore del padre in gloria lassù

Amen

 

12.01.99

 


 

All'Angelo Custode

 

Angelo mio custode

che vivi nel signore

che tutto vedi chiaro

 

ti prego per favore

fammi tu raggiungere

la casa del signore

Amen

 

12.03.99

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alla Divina Provvidenza

 

Divina provvidenza

tu che tutto governi

tu ché tutto presiedi

provvedi pure a me

 

assegnami vicende

non troppe fastidiose

che portan verso te

Amen

 

12.05.99

 


 

A Santi e Angeli

 

San Giuseppe Patriarchi Profeti

Martiri Beati Angeli e Santi tutti

che siete nel Signore

 

adorate lodate glorificate venerate

e pregate il Signore anche per noi

che ricorriamo a voi

Amen

 

11.10.01

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A San Giuseppe

 

San Giuseppe tu che sei stato scelto da Dio

come custode del figlio suo Gesù

e di Maria sua madre

 

proteggi anche me e i miei cari

da ogni male

e da ogni avversità

Amen

 

05.02.06

 


I n d i c e   (stima dell’autore, da 1 a 5)

1)      Titolo                                      

2)      Dedica - Presentazione                       

3)      Auto-presentazione autore        Monito all’uomo   (5)

4)   No allo sport agonistico   (2)      No al campanilismo   (2)

5)   Alla donna madre   (2)              Monito alla donna   (3)

6)   Al papà defunto                        Alla specie umana

7)   A mia madre - I^                      L’essere uomo   (1)

8)   Ai ragazzi avventati   (3)           A Paola                      

9)   Alle ragazze frivole   (3)           Il mio grido d’amore

10) Agli Sposi  I^   (1)                  Grido d’amore di donna

11) Agli Sposi  II^  (1)                  Brindisi per il 90° di mamma

12)   Il tronfio                                 

13)   L’addio al lavoro                     

14)   Anniversario del matrimonio     

15)   Nozze d’argento (25°)              

16)   Nozze d’oro (50°)                     

17)   Nozze di diamante (60°)-          

18)   Nozze di platino (70°)-              

19)   I secoli e l’uomo                      

20)   All’innamorata     (3)                Incompleta      

21)   A mia madre - II^   (5)

22)   Il sacerdote parroco   (4)          Evoluzione giustizia   (4)

23)   Pace o guerra   (4)                   I politici   (4)

24)   Vorrei le ali                              L’amicizia   (2)

25)   Laurea di Claudia                    

26)   L’opera e l’amore di Dio   (4)  

27)   Religioni e Pace                          

28)   Ai Martiri per la giustizia   (5)  

29)   Festa dei Settantenni   (4)        

30)   Tardivo primo amore               

31)   L’amore duraturo   (3)              L’amore fatuo   (2)

32)   All’amata che si asconde          La dolce metà   (1)

33)   Vero amore presunto                Alla mamma defunta   (5)

34)   A Adriano (1° nipotino)

35)   Festa dei diciott’anni   (1)

36)   Festa di Diploma/Laurea   (1)

37)   A Venturino Fioravanti

38)   Fine Lavoro > Pensione

39)   Carceri e Reclusi                    

40)   Il Palla-volo   

41)   disponibile     

42)   //                 

 

P r e g h i e r e

43) Alla Mamma celeste          Al Padre celeste

44) Al bambinello Gesù            All’Angelo custode

45)   Allo Spirito Santo               Alla Divina provvidenza

46)   Ad Angeli e Santi              A San Giuseppe

47)   Indice

48)   Note finali

 

 

 

 

Note  finali

 

E’ vietato riprodurre il contenuto del presente libretto, in qualsiasi forma, a scopo di lucro o brevetto; se ne consente però la divulgazione a scopo culturale, anche in altre lingue, a condizione che la riproduzione o traduzione aderisca perfettamente all’originale e ne dichiari la fonte di provenienza.

 

Roma, 12.03.04 – E.C.

 

 

 

 

Realizzato in proprio - Fioravanti Bruno Giuseppe -

 

AI SENSI DEL D.P.R. 445 DEL 28.12.2000 ART. 19/19BIS

DICHIARO CHE LA PRESENTE  COPIA/FOTO E’ CONFORME

ALL’ORIGINALE IN MIO POSSESSO.

Fonte > F3B3G0T2E1I2M9PACtg.

 

 

Stampato il 19.04.2011 - su 48 pagine.